ricordati di me
 
carrello

Articoli

Alimentazione
Integrazione
Allenamento
lunedì 28 marzo 2011  Autore: Net Integratori Commenti

Come abbassare naturalmente il cortisolo con la fosfatidilserina

Sta per arrivare la primavera e tutti sappiamo che quando questa arriva si fa sentire!
Il testosterone nel periodo che va da dicembre ad aprile è abbastanza basso al contrario del catabolizzante cortisolo che con la sua punta massima ad inizi di marzo è molto alto.
Rimanendo in tema di cortisolo ci sono da chiarire molti concetti fondamentali su questo ormone, infatti, se in eccesso tende a catabolizzare la struttura muscolare costruita con tanti sacrifici e ad aumentare la distribuzione di grasso corporeo, mentre se nella norma è necessario per molte funzioni vitali del corpo.
Oltre ai motivi succitati, anche l’allenamento in palestra se troppo frequente tende ad innalzare il cortisolo. Gli allenamenti in palestra devono essere piu brevi possibili, il tempo massimo di un allenamento deve essere compreso fra i 45 e i 90 minuti; periodo in cui il testosterone rimane alto e il cortisolo non è eccessivo.
Una impronta di allenamento breve e infrequente è rappresentata dal sistema BiioSystem di Caudio Tozzi un allenamento per atleti che vogliono aumentare la performance in palestra senza l’utilizzo di sostanze dopanti e per chi in generale pratica sport deve stare molto attento al cortisolo.
nel grafico potete capire in quali momenti della giornata è più alto:

Come potete notare il momento in cui è all'apice risulta essere al mattino fra le 5 e le 9 con dei picchi verso tarda sera.
A fine allenamento massimizzare i livelli di insulina può migliorare l’eliminazione del cortisolo dal corpo in quanto l’insulina interferisce con il cortisolo,possiamo aumentare i livelli dell’insulina con una bevanda proteica e carboidrati ad alto indice glicemico come il glucosio,destrosio,ribosio oppure con della semplice uvetta sultanina, questa strategia può smorzare di gran lunga i livelli di cortisolo in quanto dopo l’allenamento tende ad aumentare e a catabolizzare le proteine muscolari.
Un altra strategia fondamentale sembra essere quella di assumere un integratore di fosfatidilserina. La fosfatidilserina è un fosfolipide, un tipo di grasso, che contiene il minerale fosforo presente in tutte le cellule del corpo.
Le ricerche scientifiche mostrano come l’integrazione con fosfatidilserina possa smorzare in modo significativo il cortisolo in condizioni di stress. Una notizia non bella per coloro che tutti i giorni fanno gli addominali in palestra, pensando di migliorare la definizione, è che i recettori del grasso situati lungo la parete addominale sono 4 volte superiori rispetto al resto del corpo quindi se volete dimagrire, specialmente nell’area addominale, dovete tenere sotto controllo i livelli di cortisolo.
In alcuni esperimenti i ricercatori scoprirono che la fosfatidilserina somministrata a ciclisti professionisti dieci giorni prima della gara riduceva il cortisolo del 30% circa,l’effetto fù notato con una dose pari a 800 mg.
Alcuni atleti si rivolgono ai farmaci che o bloccano gli effetti del cortisolo o ne inibiscono la sintesi nelle ghiandole surrenali,esempi di farmaci che lo bloccano sono gli steroidi anabolizzanti,forme sintetiche del testosterone. Molti steroidi anabolizzanti come il GF-1,GH e insulina possono bloccare la maggior parte degli effetti catabolici del cortisolo.
Uno dei momenti migliori per assumere fosfatidilserina secondo alcuni studi sarebbe prima dell’allenamento ma sono molte le diatribe inerenti questo frangente di tempo in quanto, alcuni autori, asseriscono che non avrebbe senso prenderla prima di un allenamento perché il cortisolo tenderebbe ad aumentare dopo la seduta e non prima ragion per cui assumerlo a fine allenamento potrebbe abbassare lo stress indotto dai pesi e prima di andare a letto potrebbe essere una strategia per rendere molto più spiccato il naturale innalzamento del GH che si verificherà nelle prossime ore notturne.

Riassumendo:

E' possibile minimizzare il cortisolo specialmente durante i periodi del sonno cosi da permettere i guadagni massimi di massa muscolare.
Alcuni segnali di livelli alti di cortisolo comprendono:

  • letargia
  • debolezza muscolare
  • sonno irregolare
  • indolenzimento muscolare eccessivo dopo gli allenamenti.

Ricordo che i livelli di cortisolo variano durante il giorno pertanto per avere un valore accurato è importante controllare i valori del cortisolo come prima cosa al mattino.

L’integrazione con fosfatidilserina nel post workout può smorzare in modo notevole il rilascio di cortisolo per  accelerare il recupero.
Per ottimizzare il recupero psico-fisico durante il sonno è necessario assumere un apposito integratore a base di melatonina

La vitamina C è un potente antiossidante e secondo alcune ricerche può favorire la riduzione dei livelli di cortisolo quindi assumere 500-1000 mg prima dell’allenamento con i pesi può essere utile.


Net Integratori
 

Le informazioni contenute in questo articolo hanno fini puramente divulgativi e non intendono in alcun modo sostituire il parere dei professionisti del settore sanitario. Consultate il vostro medico prima di iniziare qualsiasi programma di esercizio o integrazione nutrizionale.
Tutti i diritti sono riservati.
E' vietata la copia anche parziale senza il consenso scritto di Net-Integratori



media 3 su 10 voti


Non perdere i prossimi articoli, iscriviti al feed rss:
Stabilimento
La nostra garanzia
Il nostro catalogo 2014
Sfoglia il catalogo Net Integratori
Guida all' acquisto
Spedizioni in 24 ore, zero spese di spedizione in contrassegno, con ogni acquisto campioni e buoni acquisto. Come ordinare Condizioni di vendita Info spedizione Sicurezza