Arriva il Natale? Non cedere alle abbuffate! - Net Integratori Blog

Come non cedere alle abbuffate del natale

come-non-cedere-alle-abbuffate-di-natale

In questo periodo dell’anno è molto difficile tenere il giusto regime alimentare e il conteggio calorico adatto al mantenimento e alla costruzione della propria forma fisica.

Temere di non sapersi controllare durante le festività è una paura più che giustificata dato che ci troviamo in un momento nel quale le tavole di tutte le famiglie si riempiono di dolci e carboidrati come in nessun altro periodo dell’anno!

Cerchiamo quindi di fare chiarezza e trovare il modo per limitare i danni dovuti alle abbuffate di queste festività.

Capire il limite

Se le nostre scorpacciate sono ristrette al periodo natalizio, nel quale ci concediamo qualche strappo alla regola in più,  non dobbiamo preoccuparci: non saranno due cene sovrabbondanti a mettere in crisi il lavoro di tutto un anno!

Quando però arriviamo a mangiare veramente troppo, ad ingurgitare il cibo senza considerare il senso di sazietà ormai raggiunto, sentire tensione addominale e problematiche di digestione per lungo tempo, allora dovremmo iniziare a pensare che forse il problema non è soltanto legato alle festività ma potrebbe ripetersi.

Darsi delle regole

Per arrivare preparati al Cenone della vigilia o al pranzo di natale possiamo iniziare a fissare nella nostra mente delle regole da seguire, sarà cosi meno facile concedersi delle tentazioni. Se sappiamo già il menu possiamo decidere cosa mangiare e cosa no, per cedere soltanto agli alimenti che sono i nostri preferiti e verso i quali resistere sarebbe impossibile. Possiamo, al contrario, decidere di assaggiare tutto ma non prendere mai un bis oppure fare porzioni molto risicate di tutto.

Stessa regola per gli alcolici: un bicchiere a pasto ad esempio oppure soltanto l’amaro.

Non smettere di allenarsi

Spesso le festività natalizie sono molto lunghe, anche due settimane, e questo ci permette di poter continuare la nostra normale routine di allenamento. Non smettiamo quindi di andare in palestra, al contrario andiamoci proprio quando abbiamo sgarrato o ancora meglio, prima.

Fare attività fisica ad alta intensità in vista di un pasto abbondante aumenta il consumo calorico nelle 24h successive all’esercizio e il nostro corpo funzionerà come una fornace brucia grassi. Inoltre svuotare le riserve energetiche di carboidrati prima del pasto ne permetterà una più corretta assimilazione.

In questo caso l’azione congiunta di un integratore come il Lipox potrebbe essere la scelta giusta: un prodotto naturale e senza caffeina., utile sia come drenate che come brucia grassi.

Mangiare lentamente

Questo è sempre un consiglio utile. Finire in pochissimo tempo il proprio pasto non è mai una buona abitudine. Il senso di sazietà si manifesta dopo circa 20 minuti di masticazione e sfruttare questo meccanismo ci potrà aiutare ad “affrontare” le portate sentendosi già sazi ed evitando così eccessi di ingordigia. Dobbiamo riuscire a distinguere la nostra fame e evitare di abbuffarci quando si tratta solo di stress. In questi casi potrebbero essere utile l’utilizzo di integratori per il controllo della fame nervosa.

About the author