Come ottimizzare la stimolazione dei pettorali? - Net Integratori

Come ottimizzare la stimolazione dei pettorali?

Domanda: Quando alleno i movimenti di distensione per il petto, con il bilanciere o alla macchina, tendo a ottenere più stimolazione nelle spalle e nei tricipiti che nel petto. Tengo i gomiti molto allargati. Faccio bene?

Benchè alcune persone abbiano una meccanica diversa, e dovrebbero dunque tenere alcunne parti corporee in posizione diversa, tenere i gomiti larghi è la condizione generale per ottimizzare la stimolazione dei pettorali. La ragione è che la funzione principale dei pettorali è l’adduzione dell’omero, cioè i pettorali fanno incrociare le braccia sul busto, come quando si abbraccia un albero, e tirando i gomiti indietro e all’esterno e poi di nuovo in avantisoddisfi la funzione dei pettorali. Tuttavia bisogna considerare alcuni fattori:

1) Livello di esperienza: Molti neofiti avvertono un affaticamento eccessivo nelle braccia. Per aggirare il problema devi visualizzare la funzione dei pettorali e concentrarti sul movimento.

2) Funzione dei pettorali: Quando alleni i pettorali con una distensione o una flessione, non pensare semplicemente “spingere il carico” o “sollevare il carico”. Invece, pensa alla funzione dei pettorali, cioè incrociare le braccia sul busto, cosa più facile da fare quando si fanno le aperture con i manubri o i movimenti tipo pec deck, però devi trasferire quell’immagine ai movimenti di distensione. In effetti, abbassando il carico durante la distensione su panca, i gomiti si allargano e quando spingi il carico i gomiti si spostano verso la linea centrale del busto con i pettorali che si spremono l’uno contro l’altro. Visualizzando questa cosa, invece di pensare “sollevare il carico”, migliorerai lentamente il collegamento mente-muscolo e migliorearai la stimolazione dei pettorali.

About the author