Test per prevenire l’infortunio

L’infortunio è un incidente involontario, nell’attività sportiva è spesso dovuto alla scarsa preparazione dell’Atleta o del Preparatore atletico pertanto è assolutamente necessario applicare regole rigide per l’accertamento delle condizioni di chi si accinge a praticare determinati Sport.

Test diagnostici

Uno dei migliori test che si può effettuare per accertare sia la Forza che la Flessibilità dell’atleta è l’Overhead Squat con la presa dello Strappo.
Di seguito le problematiche più comuni che si possono presentare durante l’esecuzione dell’esercizio ( Chek 1994) :

  • Il busto si flette troppo in avanti
    Cause: polpacci rigidi (prima causa), ileo psoas rigido (seconda causa ), muscolatura del Core debole.
  • I talloni si sollevano da terra.
    Cause: ileo-psoas rigido( prima causa ), polpacci rigidi ( seconda causa ).
  • Incapacità di eseguire una accosciata completa.
    Causa: glutei rigidi
  • Ginocchia che collassano all’interno.
    Cause: adduttori rigidi, debole vasto mediale, debole gluteo.
  • Il bilanciere scivola in avanti.
    Cause: pettorali e dorsali rigidi, deboli retrattori delle scapole e Trapezi medi e bassi.

Test del piriforme

Il piriforme ruota lateralmente la coscia, una sua rigidità può causare sia dolore alla bassa schiena che l’incapacita di effettuare spostamenti laterali rapidi sul Ring (qualora tu fossi un lottatore o un pugile). Per eseguire il test occorre sedersi su di una sedia con il busto perfettamente esteso e le gambe entrambe piegate a 90* con i piedi a terra. Sollevare la gamba sinistra e porre la caviglia appena sopra il ginocchio della gamba destra. Da questa posizione un partner spingerà con la mano posta all’interno del ginocchio della gamba sollevata, gentilmente verso il basso.
Se la gamba sinistra non scenderà in una posizione parallela alla gamba destra ciò starà ad indicare una rigidità nel piriforme.

Soluzione : stretching del Piriforme mantenendolo da 30″ a 60″.

 

Test dei femorali

Se i femorali sono rigidi i calci portati all’altezza degli addominali diventano difficili da eseguire e inoltre sono a rischio di strappi. Per valutare l’accorciamento dei posteriori della coscia possiamo eseguire il Test di sollevamento della gamba tesa. Tale test può essere eseguito utilizzando un Partner che pone un leggera pressione sull’arto controlaterale in modo da evitare la compensazione della flessione dell’arto a terra. Per una ottimale flessibilità dei femorali l’angolo che la gamba sollevata dovrebbe avere rispetto al pavimento è circa di 80/90*.

Soluzioni: stretching dei Femorali mantenendolo da 30″ a 60″.

 

Test di Thomas modificato

Utilizzato per testare la flessibilità dei Flessori dell’anca. Flessori dell’anca rigidi possono limitare la mobilità del bacino e causare dolori alla Bassa Schiena.P osto su di un lettino privo di imbottitura l’atleta è steso supino con una coscia per metà fuori dallo stesso mentre l’altra è flessa con il ginocchio tenuto con le mani vicino al torace. Il Partner spingerà delicatamente l’arto inferiore allungato posto fuori dal lettino verso il basso. Idealmente la gamba estesa dovrebbe scendere di 10* circa sotto alla panca.

Soluzioni: stretching dell’ileo-psoas per 30″-60″

 

Test sulla forza

  1. Squat : 1 R.M.
  2. Vertical Jump
  3. Trazioni alla sbarra presa supina : 1 R.M.
  4. Trazioni alla sbarra presa supina : Massimo delle ripetizioni possibili
  5. Push-ups : Massimo delle ripetizioni possibili
  6. Plank : Massimo tempo di tenuta

Di Alex Pellacani

About the author

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other