I migliori integratori per stimolare la mente

Stiamo parlando di integratori che hanno un effetto benefico sulla funzione cerebrale e, nelle persone sane, possono essere di supporto alla memoria, alla motivazione, alla creatività, alla prontezza, in generale, si tratta di tutti quegli elementi utili al benessere della funzione cognitiva.

Scopriamo insieme quali sono i migliori integratori per stimolare la mente:

Olio di pesce

Gli integratori di olio di pesce sono una ricca fonte di due tipi di acidi grassi omega-3:

  • acido docosaesaenoico (DHA)
  • acido eicosapentaenoico (EPA)

Gli Omega-3 sono associati a numerosi benefici per la salute tra cui un migliore benessere del cervello, questo perché il DHA svolge un ruolo vitale nel mantenimento della struttura e della funzione del cervello. Esso rappresenta infatti circa il 25% del grasso totale e il 90% del grasso omega-3, presente nelle cellule del cervello. (Vedi la ricerca)

L’altro acido grasso omega-3 nell’olio di pesce, EPA, ha effetti anti-infiammatori che possono proteggere il cervello da danni e invecchiamento, l’assunzione di integratori di DHA è stata collegata a migliori capacità di pensiero, memoria e tempi di reazione in persone sane.

Il modo migliore per ottenere la quantità raccomandata di acidi grassi omega-3 è mangiare due porzioni di pesce grasso alla settimana, se però non si raggiunge questa quota integrare può essere utile.

 

Caffeina

La caffeina è uno stimolante naturale che si trova comunemente nel tè, caffè e nel cioccolato fondente. Grazie alla stimolazione del cervello e il sistema nervoso centrale, la principale sensazione che si prova con l’assunzione di caffeina è la mancanza di stanchezza e la maggiore lucidità.

Alcuni studi hanno dimostrato che la caffeina può donare energia, migliorare la memoria, i tempi di reazione e le funzioni generali del cervello. Tuttavia, assumere troppa caffeina può essere controproducente, gli effetti collaterali del caffè infatti sono ansia, tachicardia, nausea e disturbi del sonno.

Resveratrolo

Il resveratrolo è un antiossidante che si presenta naturalmente nei frutti viola e rossi come uva, lamponi, mirtilli ma anche nel vino rosso, nel cioccolato e nelle arachidi. È stato suggerito, da una ricerca, che l’assunzione di integratori di resveratrolo potrebbe prevenire il deterioramento dell’ippocampo, una parte importante del cervello associata alla memoria, anche studi sugli animali hanno anche dimostrato che il resveratrolo può migliorare la memoria e la funzione cerebrale.

Ad oggi però non ci sono abbastanza studi sull’uomo per essere sicuri degli effetti del resveratrolo.

 

Fosfatidilserina

Fosfatidilserina è un tipo di composto grasso chiamato fosfolipide, numerosi studi hanno suggerito che l’assunzione di integratori di fosfatidilserina potrebbe essere utile per preservare la salute del cervello. L’assunzione di 100 mg di fosfatidilserina tre volte al giorno potrebbe aiutare a ridurre il declino correlato all’età delle funzioni cerebrali, inoltre è stato dimostrato che le persone sane che assumono integratori di fosfatidilserina (fino a 400 mg al giorno) hanno migliorato le capacità di pensiero e la memoria.

 

Creatina

La creatina è una sostanza naturale che svolge un ruolo importante nel metabolismo energetico, si trova principalmente nei muscoli e in piccole quantità nel cervello.
Alcuni alimenti, come ad esempio la carne, il pesce e le uova ne sono ricchi.

È interessante notare che gli integratori di creatina possono migliorare la capacità di memoria e di pensiero nelle persone che non mangiano carne, infatti, uno studio ha scoperto che i vegetariani che assumevano integratori di creatina hanno registrato un miglioramento del 25-50% delle prestazioni in un test di memoria e intelligenza.

 

Acetil-L-Carnitina

L’acetil-L-carnitina è un aminoacido prodotto naturalmente dal corpo, svolge un ruolo importante nel metabolismo, in particolare nella produzione di energia, è utilizzato per una maggiore lucidità mentale e memoria.

 

Ginkgo Biloba

Il Ginkgo biloba è presente come ingrediente in vari prodotti, il suo utilizzo è principlamente come erbe provenienti dall’albero di Ginkgo Biloba. Si pensa che funzioni aumentando il flusso di sangue al cervello e che migliori le funzioni cerebrali come concentrazione e memoria. Nonostante l’uso diffuso del ginkgo biloba però, i risultati degli studi che ne indagano gli effetti sono discordanti.

Uno studio condotto su persone di mezza età in buona salute ha scoperto che l’assunzione di integratori di ginkgo biloba ha contribuito a migliorare le capacità di memoria e di pensiero. Tuttavia, non tutti gli studi hanno riscontrato benefici.

 

Bacopa Monnieri

Bacopa monnieri è un una pianta originaria dell’India utilizzata nelle pratiche di medicina tradizionale come l’Ayurveda per migliorare la funzione cerebrale.

 

Rhodiola Rosea

L’erba Rhodiola rosea viene spesso utilizzata nella medicina cinese per promuovere il benessere e la sana funzione cerebrale, si pensa che aiuti a migliorare l’elaborazione mentale riducendo l’affaticamento.

 

 

About the author

Privacy Preference Center

Necessary

Advertising

Analytics

Other