BCAA 8.1.1. G.A.C. 19 - Net Integratori
Home / Integratori / Aminoacidi / Aminoacidi essenziali / BCAA 8.1.1. G.A.C. 19

BCAA 8.1.1. G.A.C. 19

aminoacidi essenziali gac 19

✓ Pool di aminoacidi essenziali per il recupero muscolare
✓ Azione anticatabolica
✓ Necessari per stimolare la riparazione cellulare e ridurre i tempi di recupero
✓ Aminoacidi in forma free-form

Prezzo di listino:63,00

Codice prodotto: MOLDESNET123

Categorie: ,

Numero di compresse: 250 compresse

Formato vendita: 250 compresse

- +
  • Senza Carboidrati
  • Senza Glutine
  • Senza Lattosio
  • Senza Sale
  • Senza Zuccheri
Caratteristiche Principali
19 Aminoacidi Free-Form
2,5 g Leucina
8 aminoacidi essenziali
Bcaa 10.1.1

Il recupero muscolare non è mai stato così semplice

Il pool di aminoacidi che fa al caso tuo

L’assunzione di un pool di aminoacidi deve essere effettuato appena terminato l’allenamento, perché gli aminoacidi sono fondamentali per il recupero muscolare. Un pool di aminoacidi nel post allenamento agisce direttamente nell’incremento della sintesi proteica, nella riduzione della disgregazione muscolare, nella salvaguardia delle proteine e nel miglioramento del recupero complessivo. Il pool di aminoacidi oltre a favorire il recupero muscolare sono fondamentali per aumentare l’anabolismo muscolare (maggiore sintesi proteica e con disgregazione muscolare minore).

Descrizione
Informazioni Nutrizionali
Reviews

Il centro ricerche net integratori è da sempre attento a tutte le potenzialità offerte dale miscele di aminoacidi o peptidi, questo nella consapevolezza che la facilità di sintesi e duplicazione è alla base del processo di crescita muscolare e recupero.

Nel formulare il g.a.c. 19 (genetic amino code 19) il centro ricerche net integratori è partito dalla sequenza aminoacidica presente nel muscolo umano, che è certamente quella più “stressata” durante attività fisiche intense e che ha necessità nell’ambito del recupero muscolare.
Net integratori ha quindi utilizzato il pool completo degli aminoacidi muscolari andando ad elaborare delle variazioni che possono aumentarne l’impatto su tutti i complessi meccanismi di stimolo e controllo.

Il G.a.c 19 non è un pool di proteine, ma una fonte preziosa di aminoacidi non legati alle proteine (freeform – in forma libera) facilmente utilizzabili dall’organismo umano: infatti la “forma libera” di tali aminoacidi permette di bypassare i processi digestivi a livello gastrico e pancreatico, consentendo il passaggio immediato di tali nutrienti ai circuiti metabolici dell’organismo.
gli aminoacidi in forma libera consentono un loro apporto più rapido e una maggiore assimilazione.

Il valore del g.a.c. 19 è dato dalla sinergia degli 8 aminoacidi essenziali (eaa) uniti ad altri 11 aminoacidi coinvolti maggiormente durante gli allenamenti intensi.

Gli aminoacidi essenziali (eaa) sono necessari per sviluppare nuovo tessuto magro e per stimolare la riparazione cellulare, che avviene durante la fase di recupero.
Il consumo di un’adeguata quantità di queste sostanze nella dieta consente agli atleti di migliorare il fisico e ridurre i tempi di recupero dopo l’allenamento.

L’allenamento ad alta intensità causa un veloce catabolismo muscolare, inibendo così la sintesi delle proteine all’interno del muscolo.
I percorsi lungo i quali gli aminoacidi vengono metabolizzati durante l’allenamento sono tre:

  1. Il primo consiste nella demolizione degli aminoacidi a catena ramificata (bcaa) con la contrazione muscolare;
  2. Il secondo nella formazione di alanina e glutammina nel muscolo e la sua demolazione nel fegato a scopo energetico;
  3. Il terzo è l’utilizzo degli altri aminoacidi nella sintesi proteica e nei muscoli.

L’allenamento ad alta intensità disgrega i bcaa, che costituiscono circa un sesto delle proteine presenti nei muscoli volontari e più di un terzo degli aminoacidi essenziali di origine alimentare. L’integrazione di bcaa, peraltro stimola l’ossidazione dei grassi e attenua l’indolenzimento e i danni muscolari post-allenamento.

L’aminoacido più importante dei bcaa è la leucina (che nel g.a.c. 19 è inserita in un rapporto 10:1:1) , che innesca la sintesi di proteine muscolari attivando mtor e altri mediatori della sintesi proteica presenti nei muscoli degli esseri umani.
Di per sé, la leucina è allo stesso tempo anabolica e anticatabolica, ed è in grado di apportare quasi gli stessi effetti metabolici associati all’assunzione di tutti i bcaa insieme.

Gli altri aminoacidi essenziali hanno tutte proprietà anaboliche dimostrabili.
Quando agiscono simultaneamente, gli aminoacidi essenziali sono talmente potenti che basta assumerne 5-6 grammi dopo l’allenamento per aumentare la sintesi proteica dopo l’allenamento.

Scienza

Aminoacidi alla base biologica della vita

Dal “brodo primordiale” alle prime forme di vita dei batteri  gli aminoacidi sono da sempre alla base della nascita, crescita e sviluppo degli esseri viventi.
La disposizione dei nucleotidi nel dna rappresenta la nostra informazione genetica ed è tradotta tramite il codice genetico negli aminoacidi corrispondenti.
Infatti il codice genetico è quindi un insieme di regole attraverso le quali viene tradotta l’informazione (costituita da acidi nucleici) in proteine costituite da sequenze aminoacidiche.
Ad ogni “codone “ corrispondono uno o più aminoacidi che sono “essenziali” per la nostra vita.
L’elenco è lungo ma è affascinante vedere come questi amino acidi si ritrovino poi in proporzioni diverse in tutte le strutture del nostro copro, nella composizione dei muscoli, ma anche di importante ormoni come il gh, l’insulina e tanti altri ormoni peptidici.

il centro ricerche net integratori è da sempre attento a tutte le potenzialità offerte da miscele di aminoacidi o peptidi, questo nella consapevolezza che la facilità di sintesi e duplicazione (alla base del processo di crescita e recupero).
Gli alimenti che la natura ci mette a disposizione sono certamente una grande risorsa.
Da prodotti come il siero del latte è possibile ricavare profili aminoacidici estremamente interessanti e biologicamente di alto valore, non è però possibile alterare la dotazione aminoacidica di base, cioè quella normalmente presente nell’alimento di riferimento. Quindi se nell’alimento di riferimento manca un aminoacido, questo sarà mancante anche nei peptidi o amino acidi ricavati da quell’alimento.
Si può ovviare miscelando diverse fonti proteiche ma inevitabilmente , pur riuscendo ad ottenere ottimi profili, ci si porta sempre dietro l’eredità del prospetto aminoacidico di base.
E’ pero possibile lavorare miscelando solo dei singoli aminoacidi, questo con proporzioni ed equilibri che la ricerca può determinare secondo gli obiettivi da perseguire.

Come nasce g.a.c.19

Net integratori nel formulare il g.a.c. 19 è partita dalla sequenza aminoacidica presente nel muscolo umano, certamente quella più “stressata” durante attività fisiche intense e che abbisognano di materiale di recupero.
Nel formulare il  g.a.c 19, net integratori ha quindi utilizzato il pool completo degli aminoacidi muscolari andando ad elaborare delle variazioni che possono aumentarne l’impatto su tutti i complessi meccanismi di stimolo e controllo.
Per questo motivo la presenza di leucina è primaria, sempre accompagnata da dosi importanti diisoleucina. seguendo questa ricerca del “pool perfetto” nel selezionare due importanti amino acidi come arginina e ornitina si è preferita la forma chetoglutarata (okg e akg), forme fortemente più utilizzabili anche per l’equilibrio ormonale.
Analogamente si è optato per l’acido l-aspartico, amino acido molto presente nei tessuti neuro endocrini e quindi certamente alla base per i recuperi sia nervosi che ormonali.
Non poteva mancare la glutammina che con la sua azione di recupero muscolare, di sostegno nervoso e di azione disintossicante e pro antiossidante rimane uno degli aa più interessanti per gli sportivi.
La citrullina è stata inserita nella sua forma legata all’acido malico (citrullina malato) che consente una migliore azione di questo aminoacidi sul recupero muscolare, sulla sintesi di ossido nitrico e sulla produzione di energia.
Anche aminoacidi apparentemente semplici come la glicina hanno un ruolo importante, infatti nello specifico la glicina è coinvolta nella sintesi del dna, del collagene e nella riparazione del tessuto connettivo, inoltre è un componente del gtf (fattore di tolleranza al glucosio).
Anche la treonina svolge un ruolo nella formazione del collagene ma ha anche un’importante funzione di regolazione del turnover proteico, collabora inoltre nella funzione lipotropica del fegato. L’azione lipotropica sul fegato (ma anche sulle arterie) viene svolta anche dalla metionina a cui si accompagna una azione antiossidante, una importante azione disintossicante contro i metalli pesanti e di regolazione dell’istamina.
Un’azione di supporto per la produzione di noradrenalina è data dalla fenilalanina con un effetto a favore dell’energia e della vitalità.

Ma il valore del g.a.c. 19 va ben oltre alle potenzialità dei singoli aminoacidi, l’effetto “bioregolatore” è dato dal complesso dove la sinergia virtuosa dell’insieme da un valore aggiunto a quello del singolo.

Il genetic amino code è un salto avanti nel concetto di pool aminoacidico; non solo aminoacidi essenziali per il recupero del muscolo ma una miscela equilibrata dove il corpo viene visto a considerato come un insieme olistico, una entità unità che agisce in sintonia e dove il recupero e l’ottimizzazione del muscolo deve essere accompagnata da quello di ogni organo chiamato in causa dallo stress.
L’abbinamento fra aminoacidi essenziali crea una formulazione unica che partendo dalla composizione del muscolo scheletrico si sviluppa pensando a sinergie ed interazioni che creano un supporto che non si limita certo agli sportivi ma funge da supporto per chiunque ricerchi una integrazione semplice all’uso ma complessa nella molteplicità delle potenzialità in cui può intervenire.

Ingredienti:
l-leucina, l-lisina, l-isoleucina, l-valina, l-ornitina akg, l-glutammina , l-treonina, acido l-aspartico, l-arginina akg, l-cistina, l-istidina, l-fenilalanina, l-metionina, l-alanina, l-tirosina, taurina, l-citrullina malato, l-triptofano, glicina, vitamina b6; stabilizzanti reologici: cellulosa microcristallina, pvp, silicio biossido, magnesio stearato.

Modo d’uso:
si consiglia l’assunzione di 5 compresse dopo l’attività fisica.