Eliminare i carboidrati per dimagrire: rischi e opportunità

Scopri di più sui rischi di una dieta senza carboidrati

Di Giuseppe Dicarlo

Eliminare i carboidrati aiuta dimagire? Questa può essere una soluzione forse, ma quanti carboidrati eliminare e per quanto tempo?

Se pratico un'attività agonistica posso eliminare i glucidi dal mio programma alimentare?

Quante volte ci siamo posti queste domande, senza mai trovare una risposta assoluta.

 

Prestiamo attenzione al tipo di attività sportiva che svolgiamo, in che periodo della preparazione siamo, se ricerchiamo prestazione costante anche con il cut dei carboidrati.

 

Dieta low carb: gli errori da evitare

Come ribadito più volte, fare dei cambiamenti durante delle fasi agonistiche o preparazioni specifiche è un errore da non fare, per non vanificare gli sforzi fatti fino a quel momento.

 

Se invece stiamo valutando un lavoro su un soggetto che ha come scopo principale perdere molto peso corporeo scegliere una dieta low carb potrebbe essere una scelta giusta, cercando sempre di capire se si parte con il piede giusto, cioè sottoponendosi ad esami ematici specifici per valutare lo stato metabolico di partenza. Quindi in alcuni soggetti senza nessun tipo di problema di glicemia/insulina resistenza la low carb può funzionare bene, mentre se un soggetto soffre di glicemia alta a digiuno sarebbe meglio approcciare in altro modo.

 

 

Per quanto tempo possiamo portare avanti il regime low carb?

 

Se pensiamo di fare una dieta low carb per dimagrire per poi ritornare a mangiare carboidrati senza nessun controllo, caschiamo nelle sabbie mobile del grasso senza uscirne più.

 

Diversi studi mostrano uno schema 5 giorni low carb + 2 high carb oppure lo schema 3 low carb + 1 high carb.

 

Il controllo della glicemia è fondamentale anche dopo aver perso peso ed aver raggiunto l'obiettivo.

 

Se svolgiamo uno sport prettamente anaerobico, è preferibile dare retta a studi che dimostrano che le low carb abbassano il livello della prestazione: in pratica rischiamo di arrivare un po' fiacchi, finire prima l’energia, ma questo non significa mangiare carboidrati senza nessun controllo, anzi alimenti a medio indice glicemico aiutano nella durata della prestazione stessa.

 

Ragionando in una sessione di pesi e lavorando al 90% del nostro massimale, avendo un buon controllo della glicemia, riusciamo ad avere benzina costante, avere tempi di  recupero più brevi e spingere fino all’ultima rep.

 

La nuova tecnologia alimentare ci permette di avere una conoscenza su ogni alimento e sulle sostanze che possono aiutarci ad avere il controllo sul consumo dei carboidrati.

 

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVI IL NOSTRO ALLENAMENTO IN REGALO

Per restare sempre informato sulle ultime novità, sui nostri prodotti, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora…