L’allenamento cardio per dimagrire e il ruolo dei pesi

Scopri il ruolo dell’allenamento cardio nel dimagrimento

Di Andrea Orlando

Innanzitutto è bene chiarire il concetto di dimagrimento è molto spesso associato in maniera errata al solo ed esclusivo calo ponderale di peso, quando invece per dimagrimento si intende la perdita di massa grassa.

Tra le strategie mirate a tale obiettivo sicuramente trova una collocazione di  rilievo il lavoro cardio; ma bisogna utilizzarlo nelle modalità e tempistiche corrette,  affinchè  questo metodo possa produrre i risultati sperati.

 

 

Come perdere massa grassa:

E’ bene precisare  che il lavoro cardio va contestualizzato all’interno di una programmazione, che tenga conto dell’aspetto nutrizionale, nonché dell’allenamento, infatti, se l’obiettivo è la perdita di massa grassa, bisognerà impostare un'alimentazione che preveda un lieve e progressivo deficit calorico, mentre  la parte allenante deve prevedere un lavoro di forza e resistenza con i pesi.

Quest’ultimo aspetto è fondamentale al fine di una ricomposizione corporea, inoltre è bene ricordare che l’incremento della massa magra, comporterà un aumento del dispendio energetico, in quanto il muscolo è un tessuto metabolicamente attivo, ovvero consuma calorie anche in stato di riposo.

Per massimizzare il consumo di acidi grassi è bene porre attenzione a due aspetti: 

  • è fondamentale iniziare la sessione con l’allenamento anaerobico (pesi) al fine di sfruttare ed esaurire come carburante energetico glicogeno muscolare, predisponendo così il corpo a bruciare acidi grassi nella successiva fase aerobica (cardio), infatti il corpo in scarsità di glicogeno sarà più invogliato ad utilizzare il grasso a scopo energetico.
  • Secondo aspetto da tenere in considerazione per far sì che venga massimizzato il consumo di acidi grassi, è il monitoraggio della frequenza cardiaca, infatti il corpo brucia in maniera più efficace grasso, se si lavora intorno al 65% della frequenza cardiaca massima, detta anche fascia lipolitica, ovvero quella condizione energetica in cui il corpo come combustibile predilige gli acidi grassi.

 

Ricapitolando, per un reale e duraturo dimagrimento, bisogna porre attenzione a:

  • contesto nutrizionale,
  • gestione macro nutrienti e deficit calorico,
  • allenamento che preveda nella stessa sessione allenante parte anaerobica e parte aerobica.

Per ultimo, ma non per importanza, è importante rimanere motivati, un atteggiamento positivo sarà di certo un valido aiuto.

 

 

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVI IL NOSTRO ALLENAMENTO IN REGALO

Per restare sempre informato sulle ultime novità, sui nostri prodotti, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora…