T.U.T. per una super crescita muscolare

Time Under Tension o Tempi Tensivi non sono altro che una delle tante variabili che possiamo utilizzare, con successo, per creare stimoli ipertrofici...

T.U.T... vi tranquillizzo subito e vi assicuro che non è il vostro inseparabile cellulare che in maniera alquanto sibillina vi ricorda che tra breve vi arriverà qualche bolletta da pagare! Più semplicemente il T.U.T. (Time Under Tension) altro non è che una delle tante variabili che possiamo utilizzare, con successo, per creare stimoli ipertrofici. Facciamo un po di luce sui tempi tensivi…

Volendo azzardare a una definizione del Time Under Tension (T.U.T.) potremmo descriverlo come “un periodo di tempo durante il quale si eseguono delle contrazioni muscolari, mediamente prolungate, su un movimento che si fonda sulla forza”. Una distinzione va però fatta: l'utilizzo di carichi leggeri, anche se i tempi tensivi sono prolungati, difficilmente porteranno a risposte ipertrofiche soddisfacenti in quanto le fibre a scossa rapida non verranno stimolate al meglio, questo a prescindere dal T.U.T. applicato.

Nel cercare di dipanare questa massa potremmo citare un esempio: sport basati sull'endurance muscolare come la corsa su grandi distanze o il nuoto, dove lo sforzo richiesto alle masse muscolari è ben al di sotto della soglia utile per creare adattamenti ipertrofici rilevanti, difficilmente ci faranno raggiungere l'obiettivo ricercato.

 

QUANTE RIPETIZIONI

Quindi la così detta “ricetta magica” di come applicare correttamente i Tempi Tensivi per creare le risposte ipertrofiche tanto desiderate è quella di eseguire il massimo numero di ripetizioni possibili in un lasso di tempo ben definito utilizzando però la massima forza, carico ed intensità possibili. Molto semplicemente: “Carichi pesanti mossi per del tempo”! Le velocità esecutive dovranno essere controllate, né troppo veloci nè troppo lente, devono essere, per così dire, ben ripartite! La scienza già parecchio tempo fa ipotizzò che i Tempi Tensivi idonei, per indurre ipertrofia muscolare, non sono dettati dal numero di ripetizioni svolte ma dall'attuale durata della serie.

Un recente studio della Mc Master University del Canada, pubblicato sul Journal of Physiology ha dimostrato che contrazioni muscolari prolungate sono la variabile più importante per aumentare le misure muscolari. Lo studio aveva messo a confronti l'utilizzo di carichi mediamente leggeri con T.U.T. di 1” nella fase concentrica e 1” nella fase eccentrica VS un T.U.T. di 6” nella fase concentrica e altrettanti 6” nella fase eccentrica…
Provate un po ad immaginare chi ne uscì vincitore? Voglio svelarvi l'arcano e non farvi passare le notti insonni! L'indiscusso vincitore fu 6” up e 6” down!!!

Spesso mi si chiede se esista il “metodo migliore” per accrescere la massa muscolare. Me lo chiede il principiante, il ragazzino, la ragazza che aspira a diventare modella, ogni tanto anche l'ipertrofico che crede di avere “il sapere” in tasca... ogni volta la mia risposta è la stessa: “quello che non stai facendo adesso!”.

Vi posso dare un unico consiglio: non siate mai appagati del vostro sapere né tantomeno del vostro attuale allenamento, c'è sempre qualcosa di nuovo da imparare, siate curiosi, fatevi delle domande ed esplorate cose nuove. “Le tue chiavi per il successo: perseveranza, perseveranza, perseveranza.” (Bruce Lee)

Ovviamente non potevo esimermi nel darvi qualche allenamento… vi dico solo una cosa.. provateli… non rimarrete delusi! Parola di Coach.

P.S ne ho messo uno dove utilizzerete solo il vostro peso corporeo...non prendetelo sottogamba!

SCARICA L'ALLENAMENTO T.U.T.

SCARICA L'ALLENAMENTO T.U.T. BODY WEIGHT

SCARICA L'ALLENAMENTO T.U.T. FUNCTIONAL

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVI IL NOSTRO ALLENAMENTO IN REGALO

Per restare sempre informato sulle ultime novità, sui nostri prodotti, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora…