DONNE E INTEGRATORI

L'utenza femminile ha spesso esigenze particolari che vanno affrontate in modo differente e analizzate in base alle situazioni e alla stagione. Scopriamo l'integrazione, l'allenamento e la strategia alimentare più giusta per l'estate.

Questo articolo non nasce da una esigenza di “par condicio” ma solo per la realtà che troppe volte le esigenze più tipiche dell’utenza femminile vengono sottovalutate anche nel mondo dell’integrazione.

Certo che se l’obiettivo è aumentare il tono muscolare le differenze integrative sono relativamete poche (ovviamente con una revisione dei dosaggi), ma se parliamo di altre situazioni l’utenza femminile ha spesso esigenze particolari che vanno affrontate in modo differente e analizzate in base alle situazioni. Occorre dire che anche per gli integratori dedicati al tono si potrebbe fare una osservazione riguardo alla creatina, questa molecola da alcuni tecnici viene guardata con sospetto nella sua applicazione sulle donne in quanto “parrebbe” aumentare la ritenzione idrica sottocutanea. In bibliografia non ho trovato questa evidenza ma devo confessare molte atlete mi hanno riportato questa peculiarità che non è a tutte gradita. L’ipotetico effetto sembra sia maggiore con la classica creatina monoidrata mentre apparirebbe molto meno con altri legami con le creatina peptide che non sembra dare questo inconveniente. Si da per scontato che l’effetto sia anche dose dipendente quindi evitare magari il carico e fare semplicente un dosaggio unico e continuativo per le 3 settiamane di ciclo.

 

INTEGRATORI: COME SEGLIERE?

Tornando agli integratori con una particolare valenza “al femminile” partirei con i drenanti (tipo il Thermo HD) che svolgono egregiamente il loro compito di riequilibrare il comparto extra e intra cellulare cercando di aiutare ad eliminare la ritenzione idrica in eccesso; ritenzione che per le donne è favorità dall’assetto ormonale; infatti un’ottima strategia è quella di usare il prodotto la settimana prima ed i gg del ciclo mestruale favorendo quindi l’azione drenate nei momenti di maggiore bisogno, creando un maggiore benessere, una minore sensazione di gonfiore e attenuando molti sintomi titpici del preciclo.

Visto il contenuto di caffeina si consiglia di usare il prodotto fra la mattina ed il pomeriggio. Ovviamente molte ragazze vogliono abbinare al discorso drenante anche un sostegno metabolico/termogenico per aiutare il dimagrimento. Avento un prodotto come il Thermo HD una dose di caffeina a mio avviso questo sostegno ben si concretizza con un prodotto privo di stimolanti con il LIPOX NS 11, prodotto che oltre ad attivare il metabolismo di carboidrati e lipidi, ha anche una grande richezza di polifenoli e un’ulteriore apporto di prodotti utile all’equilibrio idrico.

Assume una importanza centrale l’uso di magnesio che è comunque uno dei minerali più preziosi per lo sportivo (oltre 300 reazioni metaboliche regolate da questo minerale), ma per la donna in modo particolare favorisce il rilassamento e attenua le tensioni nervose che solitamente si accentuano vicino al ciclo mestruale (oltre alla necessità di migliore sonno e recupero). Il magensio può essere preso con continuità ma si potrebbe prevedere una maggiorazione di dose nella settimana prima del ciclo; magari assunto prima di dormire. 

Se per vari motivi c’è comunque una alterazione del sonno, prima di dormire rimane utile un integratore trasversale per uomini e donne che è il GH night dove la presenza di melatonina e GABA dona una migliore qualità del riposo.

 

ATTIVITA' FISICA E INTEGRAZIONE

Un’altra caratteristica molto diffusa fra le donne è una tendenza all’anemia; chiaramente questa più marcata nelle donne che fanno attività sportiva intensa e frequente. In questo caso ocorre cercare di stimolare in modo naturale la sintesi e emoglobina e tutto il reparto legato all’eritropoiesi. Prodotti contenenti molecole come la LATTOFERRINA da SIERO (BIOFERRIN ®) con pool di aminoacidi e vitamine dedicati (EPOXIGEN) risulta essere un integratore perfetto da essere usato in più cicli annuali, esempio con 2 mesi di uso e 6/8 settimane di stop: questo stabilendo un 3/4 cicli all’anno nei momenti in cui si ha maggiore esigenza di sostegno al trasporto di ossigeno.

Ci sono poi molte molecole “trasversali” fra uomo e donna ma che nella donna assumono un valore ancora più significativo in quanto vanno a rispondere ad esigenze specifiche legato all’invecchiamneto tissutale e alla circolazione. Fra questi in primo piano la vit C (ESTER C 1250) e un complesso di vitamine e Omega 3; questi prodotti sono un grande sostegno al microcircolo che, soprattutto nei mesi più caldi possono causare gambe gonfie e sono poi uno dei presupposti per l’innescarsi di inestetismi come la cellulite.

Come possibile vedere ci sono diverse molecole che sono particolarmente utili alle femminucce, così altre in comune con i maschietti come i pre WKT, gli AA, le proteine in polvere ecc.

 

ALLENAMENTO

Arrivati a questo punto vorrei però dare alcuni suggerimenti legati all’allenamento. Il primo è che non lascerei mai la palestra senza prima avere fatto 5/10 min di defaticamento in scarico o gambe alte. Oltre a questo se uno dei “crucci” riguarda le gambe più voluminose del desiderato a mio avviso non bisognerebbe ricercare troppa acidosi, quindi le ripetizioni degli ex per le gambe (tipo squat o pressa) non lo spingerei al limite e con il carico con cui si potrebbero fare 12/15 ripetizioni mi fermerei a 8; inoltre non farei una pausa “classica” ma una pausa attiva inserendo subito dopo l’esercizio un 2 minuti attività cardio (ottima la cammianta e confesso di avere una idiosicrasia per la corsa che non ho mai apprezzato dal punto di vista del microcircolo).

Non potrei finire senza un cenno all’alimentazione; non ci sono enermi differenze con i maschietti ma vedo troppe ragazze che fanno diete low carb “a vita”. Non sto a fare prediche ma non sono convinto sia la scelta giusta, anche per evitare “tilt” del metabolismo. Sarei invece a raccomadare le solite strategie per la funzionalità intestinale; fra questi l’aloe vera con 1 Kiwi al mattino e alla sera ,uno yogurt ricco di fermenti con dentro dei semi di lino che sono stati lasciati a macerare per 10/12 ore . Questo oltre a dosi di verdure ed una scelta povera di cibi ricchi di sodio. Inutile ricordare come gli alcolici siano una manna per i gonfiori ed inestetismi. Ma, come diceva Oscar Wilde: PER LA MIA SALUTE FAREI QUALUNQUE COSA, TRANNE DIETA IL MOVIMENTO E SMETTERE DI BERE.

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER E RICEVI IL NOSTRO ALLENAMENTO IN REGALO

Per restare sempre informato sulle ultime novità, sui nostri prodotti, sugli eventi, su tutte le iniziative e molto altro ancora…